Menu
LIVE DEMO VEREINBAREN

Come un'azienda può ottenere le conversioni offline con il marketing online.

Normen Daunderer
Sep 23, 2019 11:20:06 AM

Secondo Google, il 57% degli utenti, che effettua una ricerca su Google utilizzando dispositivi mobili, preferisce recarsi di persona in negozio mentre il 40% opta per una chiamata in azienda. Queste "offline conversions" terminano il più delle volte (51%) con un acquisto o una stipula del contratto rispetto al semplice utente online. Diverse aziende hanno sfruttato tale sviluppo per ottimizzare le proprie campagne di marketing online sulle "offline conversions".

facts-mobile-search

Alcuni marchi automobilistici, ad esempio, hanno investito il budget di marketing, in maniera selettiva, nelle campagne online che le parti interessate hanno promosso presso i propri rivenditori autorizzati. Gli annunci pubblicitari, solitamente fatturati tramite Impressions o Clic, sono stati recentemente acquistati e pianificati in base al numero di visite in concessionaria, riducendo in maniera significativa le perdite per dispersione. Nonostante un simile approccio abbia portato a nuove sfide, come ad es. la misurazione dei visitatori nelle filiali e la conseguente determinazione dovuta al tipo di campagna pubblicitaria per mezzo della quale i visitatori sono stati indirizzati ad una specifica concessionaria e diventati clienti stipulando un contratto di acquisto, una volta superati questi ostacoli, i reparti di marketing hanno incrementato il proprio ROI in alcuni casi anche a due cifre percentuali.

Come ottimizzare gli annunci digitali per velocizzare le Call Conversion.

Gli Stati Uniti sono i pionieri nel campo del marketing digitale. Nel 2017 sono stati, ad esempio, spesi solo in America più di 37 miliardi di dollari per realizzare campagne di promozione di motori di ricerca. La lotta per lead, clienti e introiti è un business duro e difficile ed ogni conversion conta. Malgrado questo mercato fortemente concorrenziale, è certo che i principali marketer non misurano le chiamate in entrata come conversion né come lead né tanto meno come clienti (ricavi). Di fatto è impossibile definire correttamente un Return Of Invest (ROI) del marketing digitale se, a causa di queste attività di marketing, vengono ignorate sia le chiamate in arrivo che i budget stabiliti.

Molte aziende tuttavia ritengono che una chiamata in arrivo sia la forma più preziosa di interazione con il cliente. Varie ricerche e studi avanzati in diversi paesi mostrano come di norma le chiamate in arrivo generino più introiti rispetto ai comuni siti internet. In particolare, settori quali quello automobilistico, turistico, assicurativo, sanitario e finanziario fanno affidamento su queste chiamate in entrata per fissare degli appuntamenti e acquisire clienti.


Strategie di realizzazione:

1. Permettere agli interessati di chiamare le aziende in modo ancora più semplice.

Come già dimostrato anni fa da Google in diversi studi, le chiamate rappresentano un aspetto molto importante nel Customer Journey, soprattutto in settori con prodotti complessi, costosi, rari o "urgenti". I consumatori desiderano chiamare e parlare con una persona reale. Desiderano una consulenza personale, ricevere delle risposte alle loro particolari domande in modo rapido e diretto senza dover cercare a lungo su Internet. E tutto ciò indipendentemente dal dispositivo in cui effettuano la ricerca del servizio o del prodotto.

CallButtonsIPhoneX-1

Per le aziende, il ROI da ottenere dipende dalla possibilità di contattare telefonicamente l'azienda. Aggiungete, inoltre, numeri di telefono e pulsanti Click2Call ai vostri annunci digitali, ai siti web e ai social network. Consentite al consumatore, interessato alla vostra azienda e ai vostri prodotti, di chiamarvi in modo semplice.

2. Eseguire analisi complete per ogni chiamante

Per ogni chiamata ricevuta, dovreste raccogliere informazioni sul chiamante, sul canale di marketing, sull'annuncio, sulla parola chiave o su qualsiasi altra fonte di marketing che lo ha indotto a chiamare. Solo con queste informazioni è possibile trarre conclusioni, pianificare e ottimizzare le proprie attività di marketing e i budget stabiliti. Nel migliore dei casi sarebbe opportuno comprendere cosa accade durante una chiamata per poter misurare aspetti quali, la qualità del lead, l'argomento ed il risultato della chiamata e l'eventuale valore della conversion.

3. Integrare i dati di Call Tracking negli strumenti di marketing

É possibile ricevere un quadro completo della Customer Journey grazie all'integrazione di dati offline delle chiamate in sistemi come CRM, Gestione preventivi, Analisi web, Gestione delle offerte o in altri strumenti di marketing. Usufruendo di queste nuove informazioni si è in grado di prendere le decisioni più opportune riguardo la pianificazione e l'ottimizzazione delle proprie attività di marketing e di aumentare il ROI.

4. Aumentare la qualità delle chiamate e offrire ai chiamanti un'esperienza unica.

Per le aziende è fondamentale offrire ai chiamanti la giusta esperienza. I dati registrati per ogni chiamante potranno pertanto essere utilizzati in modo da consentire una transizione diretta dalla ricerca online alla telefonata offline aumentando la possibilità di acquisire come cliente il chiamante.
Con l'impiego di Call Routing individuali e la trasmissione dei dati ottenuti dal Call Tracking al Call Agent miglioreranno le esperienze di chiamata di potenziali clienti.

Tutte le chiamate ricevute sono importanti.

Molti dei nostri clienti ritengono che la maggior parte delle vendite siano costituite dalle telefonate. É importante seguire i lead e poter analizzarli come parte integrante del Customer Journey. Inoltre occorre garantire che le chiamate vengano inoltrate al collaboratore appropriato e che questo riceva quante più informazioni possibili sul chiamante prima di accettarle. Vi sono diversi modelli "data driven" che possono essere integrati in una serie di infrastrutture (impianti telefonici, call center, sistema CRM ecc.).

You may also like

These stories on: basics

Subscribe by Email